Lettera alla mancanza: la via di mezzo di Sophie

Torna la corrispondenza di Bottega di idee, torna la lettera alla mancanza, torna a scrivere Sophie. Qui, di seguito, la sua via di mezzo.

‘Medio tutissimus ibis’ (seguendo la via di mezzo, camminerai sicurissimo), come disse Ovidio nelle Metamorfosi. Non voglio né l’offuscamento della Felicità o dell’Amore, né il funesto operato tuo o del Dolore.

Voglio seguire la via di mezzo. Voglio gioire quando sarà il momento, soffrire quando e se dovrò, come è giusto che sia.

Il tuo scopo – Mancanza – è quello di ‘declinare’ il mio presente, ma cosa intendi? Mettermi ostacoli per vedere se riuscirò a superarli? Ho fiducia in ciò, credo nella trasformazione di una sfida in qualcosa di positivo, sempre. È chiaro che, come dici tu, se gli innamorati dopo il vostro operato – tuo e del Dolore – resteranno assieme, significa che sono ‘fatti l’uno per l’altro’, in caso contrario evidentemente non è il ‘loro momento’. Se non riescono a superare certi ostacoli, a resistere alle tue intemperie, non c’è niente da fare, giusto? Solamente accettare la realtà così com’è.

Hai agito, hai sfidato, hai fatto quel che dovevi fare, non ti si può biasimare per questo. È vero: ti ho denigrata e insultata, ma solo ora mi rendo conto di quanto sei stata importante. Mi hai fatto capire molte cose, per questo ti devo ringraziare. Sei stata un ostacolo fondamentale, una sfida che non si può definire né persa né vinta, semplicemente trasformata, con grandi risultati.
Mi hai introdotta in una nuova fase della mia vita: non mi manca più la dolcezza o l’affetto di una persona, non ho più bisogno di romanticismi e delicatezza; ho bisogno di emozioni forti, sento la mancanza di essere circondata da personalità energiche e vigorose.
Voglio caratteri risoluti, decisioni travolgenti, esperienze intense, voglio libertà. Ma non voglio perdere la mia strada. Tu, mancanza, mi destabilizzi: mi tiri un po’ di qui e un po’ di là, un po’ a destra e poi a sinistra, mi fai sentire la mancanza prima di questo e poi di quello, quale sarà la tua prossima sfida?

Qualunque sia, non voglio arrendermi, voglio seguire la via di mezzo.

Sophie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑