Il viaggio

In questo primo articolo poetico, a cui ne seguiranno altri due nei prossimi giorni, Mariana Rosa ci parla del Viaggio, tratteggiandolo con delicati e aspri versi.

La violenza della perfezione
Sul mar Baltico,
Il tramonto ha colori tenui,
Ma violenti nella loro assoluta perfezione.
Blu: la notte dove i sogni si perdono.
Azzurro: le lacrime versate in calici cristallini.
Rosso: il fuoco del tempo che tutto brucia.
Sono tutti lì,
E ridono di noi.

Navi senz’ancora
Con le persone come me,
Il mare ci gioca.
Siamo per lui
Navi senz’ancora
A cui hanno negato il porto
Che sconsolate restano fra le sue acque,
Temendo la tempesta
Che inevitabilmente arriva.

Il viandante
Sempre in fuga, il viandante non vive.
A Berlino, però, la sera lungo lo Spree
Tutto tace. Ogni onda cristallina
Si fa pensiero effimero,
Per poi scivolare via con la corrente.
Una brezza dall’Est avverte il viandante
Dell’arrivo dell’inverno,
Ma lui se n’è già avveduto,
E si riscalda al flebile sole.

Mariana Rosa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑