Falena

Poesia e commento basati sull'opera di Irene Brambilla per il progetto di un libro illustrato, La favola della speranza, basato sulla favola La malattia di vivere di Cleonice Parisi. Storia di una Falena spaventata dalla Luna piena e di come lasciarsi aiutare per vedere le proprie ali può cambiare tutto (anche il proprio nome). Falena, questo... Continue Reading →

L’intervista – Persone dentro, fuori e altrove

Quella che segue non è un'intervista come quelle a cui vi abbiamo abituato. Innanzitutto, a rispondere è più di una persona: il nostro redattore ha infatti dialogato con un collettivo di artisti (Irene Brambilla, Arianna Romeri, Stefano Muffatti e Nicola Mazzoleni) che ha appena tenuto una mostra - dal nome Persone dentro, fuori e altrove -... Continue Reading →

La torre di Sighişoara

Una marmaglia di culture diverse e giorni color arancio  La torre  Immaginatevi, se ne avete modo, la torre di Babele, proprio quella protagonista del fatto descritto nella Bibbia. Gli uomini, in tempi antichissimi, parlavano tutti la stessa lingua e, forti della loro cooperazione e tracotanza, decisero di costruire una torre talmente alta da raggiungere il... Continue Reading →

Empatia

Una sorta di critica Dopo aver fatto una specie di elogio della solitudine, per par condicio mi sento autorizzata a fare una specie di critica dell’empatia. Mi sembra un esercizio paradossale- perché, sinceramente, chi è contro l’empatia?- e per questo estremamente affascinante. Il bello dei paradossi è che finiscono sempre per svelare qualche verità. Ma... Continue Reading →

Sacro monito

La testa di Oliver Cromwell Il soldato guarda il bastone caduto a terra. Il teschio, che era restato conficcato lì per anni, è accanto alla punta del suo stivale. Si china, osservando con aria interessata la testa che per anni aveva visto pendere sopra la sua. Allunga una mano per sfiorarla, ma la ritrae subito.... Continue Reading →

Solitudine

Una specie di elogio Alzi la mano chi ama la solitudine. Se fossimo in una stanza piena di persone, probabilmente ne ci sarebbero un paio di mani alzate, o forse neanche una. Nulla di sorprendente. La solitudine non è per nulla gradevole. Produce malinconia, tristezza, isolamento. Che ci fa sentire irrisolti, incompleti, sbagliati, incapaci di... Continue Reading →

Patientia nostra

In morte di Catilina Le grida, il battere delle spade sugli scudi, i tonfi dei corpi che cadono a terra. Catilina, seguito da un manipolo di uomini, si fa strada tra i nemici. La fronte è madida di sudore, il volto è incrostato di sangue e polvere. Con lo scudo allontana quelli che oggi sono... Continue Reading →

Leggerezza

Slanciarsi verso il cielo: rincorsa alla (vera) leggerezza Sentite come suona bene? Leggerezza. Una parola aperta, lieve, veloce nonostante sia lunga. Leggerezza. Forse ne siete affascinati, forse la odiate. Forse la credete possibile, o forse per voi è un’utopia. Di sicuro, non ne siete indifferenti. Nessuno riesce ad essere veramente indifferente. La leggerezza è un... Continue Reading →

L’amicizia è una grande medicina

L'amicizia: una cura al chiaro di luna Che l’amicizia sia un dono prezioso è risaputo. Lo dicono i proverbi: “Chi trova un amico trova un tesoro”. Lo dicono oratori e filosofi: “Togliere l’amicizia della vita è come togliere il sole dal mondo” (Cicerone); “L’amicizia è un’anima sola che abita in due corpi” (Aristotele). Non si... Continue Reading →

Ansia

L'uomo sospeso tra l'ansia e il carpe diem È lì. Non accenna a muoversi. Non ha una ragione precisa, o meglio ha un migliaio di minuscole ragioni, tutte insignificanti e vuote, mentre lei è reale e quasi tangibile. Hai provato a scacciarla con ripetute rassicurazioni, ma non ti ascolta. Hai provato a dirti che non c’è... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑