Scheletri nell’abisso

* ante scriptum valido per tutti gli articoli: per una visione più dettagliata delle illustrazioni, le trovate nella pagina Instagram o nella sezione con le opere di ciascun autore.

Paralisi – Stella Cantelmi

3
Qui sopra e sotto, le illustrazioni di Alice

Non riesco a chiudere gli occhi sul mondo –
sono trafitti da un vuoto infinito
una fredda oscurità senza fondo
attaccata al mio maglione sdrucito.

Ho vissuto anni in un solo secondo
chiedendo quando sarebbe finito
il rumore dei treni in sottofondo
non mi è arrivato – non oltre l’udito.

Dieci centimetri sono l’abisso

in cui piangendo continuo a cadere

senza capire che cosa abbia visto

E mentre i giorni diventano sere
immobile, tengo lo sguardo fisso
su tutto ciò che non posso vedere.4

 

 

 

 

 

Mani tese – Stella Cantelmi

Opera_senza_titolo
L’illustrazione di Sofia

Ossa in frantumi fra i tumuli
è rimasta la cartilagine
schegge biancastre e tracce di midollo
tenute insieme da pelle eburnea
immerse nella cenere –
corpi ancorati ai cimiteri
annegati nel terriccio.
Decomporsi è un’agonia quando si è vivi.

Vetro sottile negli occhi
su polsi scomposti e fragili
siamo marionette dai fili spezzati
abbandonate sull’asfalto.

 

(senza titolo) – Mótsögn

WhatsApp Image 2019-05-02 at 13.54.59 (1)
L’illustrazione di Michele

Semenza
Inghiotte
Speranza;
Fagocita
E mi fotte
La vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑