Appunti per una società antirazzista

English version here* Per cominciare Avete mai sentito parlate di “White privilege”? Tradotto, privilegio bianco. Privilegio derivato dall’avere la pelle bianca. Qualcuno lo confonde con una vita fortunata, priva di qualunque difficoltà, e dunque se ne ritiene alieno. Invece è estremamente più profondo, e allo stesso tempo più semplice. Come scrive Virginie Despentes nella sua... Continue Reading →

L’eccellenza nei dettagli

Dopo l'intervista a Massimo Malara, la collaborazione tra Bottega di idee ed Emergency prosegue grazie alle due preziose testimonze portateci da Sara Tagliacozzi, altra volontaria — che ringraziamo.  Lin ha due figli, rispettivamente di 11 anni il più grande ed 8 mesi il piccolino. Vive con il marito, che prima dell'emergenza Co-vid 19 lavorava in un... Continue Reading →

We have a dream

Credo che niente sia stato casuale nella storia del Valley’s Got Talent, dalla nascita del gruppo fino agli ultimi traguardi vissuti, passando per le gioie e i dolori dei nostri quasi cinque primi anni di vita. Al termine di ogni stagione, poco prima della chiusura estiva, ripenso compiaciuto ad ogni singolo attimo di preparazione vissuto... Continue Reading →

Una storia non basta

English version here Raccontare — parte II Aletheia: (ἀλήθεια) è una parola greca tradotta in più maniere come “dischiudimento”, “svelamento”, “rivelazione” o “verità”.  Il significato letterale della parola ἀ–λήθεια è “lo stato del non essere nascosto; lo stato dell'essere evidente” e implica anche la sincerità, così come fattualità o realtà. — Wikipedia A cosa serve raccontare? Personalmente,... Continue Reading →

Nell’antichità esisteva la razza?

Il razzismo — inteso come diversità etnica che pone su piani diversi i singoli — è sempre esistito? Sì, e sin dall'antichità, ma ha avuto molte forme diverse; ha subito molti cambiamenti ed evoluzioni, finché nel XX secolo il concetto stesso di razza è stato abolito e definito inesistente. La parola "razza" deriva dall'antico francese... Continue Reading →

L’altalena

Le esperienze della vita sono come la neve: non passano mai senza lasciare traccia. Se non resta come una coperta bianca sulla superficie, di sicuro si scioglie nella terra per dare vita, l’anno venturo, ai semi ora dormienti. Così sono quelle lezioni che ci preparano a quel futuro che tanto temiamo. Durante la mia infanzia... Continue Reading →

L’intervista – Massimo Malara

Caro Massimo, io e te un po' già ci conosciamo e ci siamo sentiti telefonicamente prima dell'intervista. Vuoi, però, presentarti, e raccontare ai nostri lettori cosa fai per Emergency — sei volontario da 11 anni — e come mai ti sei avvicinato a questa associazione? Qual è stato, insomma, il percorso che ti ha condotto sin qui?Undici... Continue Reading →

Son scartato o son desto?

C'era un volta, non molto tempo fa, una brutta fabbrica. A dire il vero ce n'era una nella periferia di ogni metropoli, di ciascuna città e perfino in tutti i paesi di campagna; erano edifici brutti, dalle mura alte, vecchie e imbrattate di luridume. Nonostante apparissero in rovina, queste fabbriche in realtà funzionavano tutte quante,... Continue Reading →

Intervista – Ibrahima Bemba Diallo

Caro Ibrahima, innanzitutto complimenti per essere risultato tra i vincitori del nostro Concorso. Come ho cercato di raccontare nel mio editoriale di maggio, la tua è una storia molto particolare. Lì, la raccontavo in breve; ora, è il momento di approfondire. Vuoi raccontare ai nostri lettori qual è stato il percorso che ti ha condotto... Continue Reading →

Quarantene

Raccontare — parte 1 English version here "L'Italia è un Paese senza trama." — Michela Murgia Vi racconto una storia. Qualcuno si è vestito da cespuglio. In Inghilterra qualcuno si è vestito da cespuglio per uscire ed è stato filmato, ora si trova il video su Youtube. In Spagna invece qualcuno ha finto di portare... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑