Facciamo luce e invochiamo l’amore

Identità di genere Mentre la politica italiana è in subbuglio per il disegno di legge Zan contro discriminazioni e violenza per orientamento sessuale, genere e identità di genere, questo articolo si propone di fare di chiarezza sulla terminologia…ma non solo.  La legge contro l’omotransfobia di cui si parla (e si sparla) da qualche mese a... Continue Reading →

Parlami di te

“Parlare in continuazione non significa comunicare” — dal film Eternal Sunshine of the Spotless Mind L’altro giorno ho rivisto un amico con cui non uscivo da tempo, abbiamo parlato a lungo, ci siamo raccontati frammenti di cose successe ed emozioni dell'ultimo periodo. Tornata a casa ho provato una sensazione di amarezza, credendo che avrei potuto... Continue Reading →

0% vol

Nota del Redattore: per evitare equivoci di sorta, dopo alcuni feedback avuti in seguito alle prime due pubblicazioni, specifichiamo come questa rubrica muova senz'altro da fatti reali, ma che molti eventi descritti in questo e nei precedenti articoli siano stati creati ad artem dall'autrice per un fine narrativo — e non rispondano, quindi, a eventi necessariamente occorsi... Continue Reading →

Corpo individuale / corpo collettivo

Mi chino, affondando le dita nella terra calda ai miei piedi. Sopra di me, o forse al mio fianco, un sole tardo pomeridiano muove in obliquo i suoi lunghi e tiepidi raggi. L’ora del tramonto esalta, illumina quella fine  e dolcissima curva che la mia testa — inclinandosi verso il basso — forma con il... Continue Reading →

La poesia delle assenze

Poesia domestica Casa mia ha sempre lo stesso odore, hai presente? Un retrogusto di gelsomino che si posa sulle mani, sotto la doccia, sopra forniture vecchie di una vita. Ripenso alle candele. A quelle ormai riposte nei cassetti. Alle luci sul mio davanzale e a quelle di fronte, distanti. Non sento niente se respiro. Non... Continue Reading →

Funzionalità/persona(lità)

La riflessione che segue ha il desio di svilupparsi traendo spunto da semplici situazioni quotidiane tipiche soprattutto del mondo giovanile, ma non solo. Passeggiando nel parchetto della propria città o aspettando il proprio figlio fuori da scuola, è facile notare che la maggior parte dei giovani indossa maglietta, pantaloni e scarpe dello stesso tipo e,... Continue Reading →

Realtà e apparenze al tempo dei social

Sto scorrendo la home di Instagram e vedo solo facce sorridenti, foto con gli amici, persone in spiaggia, dediche e auguri di buon compleanno. Sono le ventitré e sto cercando di prendere sonno ma non riesco e così, come ogni sera, accendo lo schermo del telefono. Instagram è il mio “social della buona notte”: passo... Continue Reading →

19% vol

Nell’aria rimane l’eco di un grido di silenzio, lacerazione profonda e rassegnata. Rimarrà per parecchio. O forse no. Mi guardo intorno: buio, freddo, liscio. Provo a muovermi. Avverto la costrizione di uno spazio claustrofobico — sono circondata. Il corpo, nudo, poggia su una superficie dura e glaciale. Un liquido viscoso inizia a cadere su di... Continue Reading →

Il corpo intelligente

“Senza il corpo non ci sarebbero le sensazioni. Non sarebbe possibile varcare una soglia, né elevarsi, né essere senza peso. È il corpo il dispositivo di lancio del missile dal quale l’anima osserva la misteriosa notte stellata e ne resta abbagliata.” — Clarissa Pinkola Estés, Donne che corrono coi lupi. Si dicono un’infinità di cose a... Continue Reading →

L’arte di rinascere

Poesia dello scontro È difficile dare un senso, nel tempo, a chi si è sempre stati. Abbiamo costruito un ponte, una congiunzione astrale tra persone che solo per caso ci somigliano. Sono più brutte, più belle, più tonde, più magre, indossano l’apparecchio e vestiti del mercato, scarpe di marca a metà prezzo. Camminano per i... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑