La cultura sotto l’ombrellone

Il caldo è arrivato, l’estate è nell’aria e le vacanze sono ormai alle porte. Sole, aria aperta, divertimento… e una naturale decrescita della lettura. Ma nonostante questo fenomeno generalizzato, c’è un articolo, eminentemente culturale, che lo scorso mese ha raccolto quasi 200 visualizzazioni. Si tratta de “L’oro bianco di Chio: come si sviluppa il panorama culturale di una società”, scritto dalla nostra Laura. È davvero significativo, crediamo, che un articolo inerente un tema così specifico e settoriale come la società dei Mastichochorià sia stato letto così tanto. Ma questo, in fondo, è proprio il senso che volevamo dare alla nascente Sezione Ricerca. Ed è anche la dimostrazione che i cambiamenti e le modifiche all’interno del blog, che da tempo sono in atto e che abbiamo più volte ricordato ai nostri lettori, non sono sforzi vani. 

Anzi: il riscontro che abbiamo avuto dai primi lavori provenienti dalla Sezione Ricerca è stato più che positivo. E il mese di luglio sarà dedicato proprio alla prosecuzione (e conclusione) della trasposizione dei risultati emersi dalla fatica dei quattro autori che hanno dedicato i mesi da febbraio ad aprile ad approfondire un tema specifico di cui si sono poi fatti portatori. Ci sarà Laura che continuerà a parlarci di antichità e panorami culturali; Rebecca che porterà avanti l’approfondimento di sapore personale sulle arti marziali; Dario che proseguirà la sua riflessione sul fascismo e Lucia che si dedicherà ancora alla letteratura indipendente locale. Oltre a questo, ci saranno anche un’intervista di Federico a Silvia Pallotti e Tommaso Russi de Il turno di notte, compagnia teatrale che un mesetto fa ci aveva contattato invitandoci a un loro spettacolo organizzato qui, nell’afosa Milano da cui sto scrivendo; e una recensione della sottoscritta del film The farewell – una bugia buona della regista cinese naturalizzata statunitense Lulu Wang (2019) che racconta la storia di una famiglia alle prese con la malattia della nonna, che diventa pretesto per un confronto-scontro tra punti di vista e modi di fare appartenenti a culture molto diverse tra loro. Anche per questo mese, ci sarà poi il consueto spazio dedicato agli articoli esterni.

Insomma, anche se il caldo incede e ormai non vediamo l’ora di spaparanzarci su una sdraio in riva al mare, l’attività del nostro blog non si ferma. Con il mese di luglio si concluderà il lavoro dei nostri “ricercatori”, e proprio per questo se volete sapere come va a finire, cosa resta di una ricerca iniziata ormai 5 mesi fa, non vi resta che portare con voi sotto l’ombrellone anche un cellulare (che tanto, si sa, in un modo o nell’altro ce l’abbiamo sempre a portata di mano) e riscoprire insieme a noi antichità, arti marziali, fascismo, letteratura indipendente e tanto altro.

Anna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Un sito WordPress.com.

Su ↑