Introduzione

Dal latino ex-legere o meglio ex-eligere composto dalla particella ex-, da, con senso di separazione, e legere o eligere, scegliere. Separare la parte migliore di una cosa dalla peggiore, quindi eleggere ciò che par meglio.  Migliore. Peggiore. Eleggere. Ciò che par meglio. Ma meglio per chi? Ciò che è meglio per me non è ciò... Continue Reading →

La prostituzione e i suoi nuovi significati nell’epoca moderna

Negli ultimi tre decenni l’espansione dei mercati ha interessato sfere della vita privata che prima erano estranee alle logiche di compravendita: privatizzazione di scuole e ospedali, assicurazioni sulla vita, estensione delle pubblicità nei luoghi pubblici… Il mercato sembra ormai controllare ogni aspetto delle nostre vite.Problematizzare l’allargamento dei mercati significa indagarne le implicazioni morali e le... Continue Reading →

Il nov-antagonista della musica perbenista

Lo scenario che si è aperto dinanzi a noi alla fine del secolo scorso ha creato diversi dibattiti, innescando così un processo di formazione di diverse correnti artistiche moderne; si considera, infatti, la fine del millennio scorso come un periodo di luci e ombre per mille motivi diversi. La tecnologia sforna novità ogni mese, mentre... Continue Reading →

Litterae non dant panem

Luglio 2021. Scarlett Johansson, attrice dalla carriera pluridecennale, osa fare causa a uno dei colossi dell’industria cinematografica, la Disney. Nella miriade di articoli che coprono la vicenda si legge sempre la stessa storia: la Disney ha deciso di distribuire Black Widow contemporaneamente in streaming e nelle sale cinematografiche, violando il contratto della Johansson e creandole... Continue Reading →

Come si scrive “Auschwitz”

A scuola, ogni 27 gennaio, in occasione della giornata della memoria, a prescindere dall’attività svolta, sia essa un incontro con un sopravvissuto, la lettura del monologo di Shylock o di un brano tratto da L’amico ritrovato, oppure la visione di un documentario sulla Shoah, i ragazzi alla fine dell’attività non pongono mai domande, rivelando curiosità.... Continue Reading →

Sul dubbio e altre decisioni

“Il dubbio è la disperazione del pensiero, la disperazione è il dubbio della personalità; e per questo tengo tanto alla determinazione della scelta.” – Søren Kierkegaard Scelte. Pensieri. Possibilità. Scelte. Pensieri. Possibilità. Scelte. Pensieri. Possibilità. Più mi concentro, più sento i pensieri accumularsi, accatastarsi, condensarsi. Come strati di vernice spalmati ripetutamente su un muro dove i... Continue Reading →

Parlo col rap

La musica è da sempre stata l’accompagnatrice, la cura, la gioia e il respiro per l’uomo. Infatti, è da sempre il principale vettore trasportatore di emozioni e per questo è sempre stata usata in contesti diversi, che oscillano dalle feste negli antichi villaggi ai sanguinosi e brutali campi di battaglia, dove la si sfruttava per... Continue Reading →

Non me ne frega niente

Monologo di un indifferente Il clima, i diritti, le minoranze. Che fatica star dietro a tutti. Mi sembra che adesso si facciano problemi per tutto.La gente si offende per cose leggere.Non si può più scherzare su niente. Cose che pensiamo, oppure che abbiamo sentito. Qualcuno una volta ha detto che il privilegio è invisibile a chi lo... Continue Reading →

La fiamma del Medio Oriente

Abbiamo visto tutti cosa è accaduto la scorsa settimana [articolo scritto nella settimana tra il 9 e il 15 agosto, N. d. R.] in Afghanistan. Abbiamo avuto, quindi, modo di  assistere alla visione di video raccapriccianti che hanno  fatto il giro del mondo in pochi minuti. Alcuni uomini  disperati che, pur di provare a scappare dalla... Continue Reading →

Punto di grafite

L’arte e i tabù sono due aspetti legati a doppio filo. Per quanto spesso la prima abbia subito le angherie dei secondi, è stata anche in grado di liberarsi dal loro giogo e dare dei nuovi punti di vista su cui riflettere – come ho avuto modo di illustrare negli articoli precedenti. Ultimo ambito artistico... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑