Libertà, non licenza

English version here Trigger warning: stupro, molestie sessuali, omofobia “Tutto al mondo è una questione di sesso. Tranne il sesso. Il sesso è una questione di potere.” — Di solito attribuita a Oscar Wilde Parlando di tabù della società odierna con alcune amiche, ovviamente sesso e sessualità sono stati immediatamente menzionati. Eppure, ad una seconda... Continue Reading →

Rimanere fuori

English version here Spesso ritorno alle porte di quello che un tempo chiamavo quartiere, per vedere la mia prigione di un tempo e ricordarmi di ciò che ho evitato. C’è sempre qualcuno con me. Parliamo delle nostre vite al di fuori, ma parliamo anche di ciò che ci siamo lasciati indietro. — Vi chiedete mai... Continue Reading →

Note su una social catena

English version Di recente penso spesso a Musica Leggerissima. Certo, non sono la sola, visto che ormai è diventata un tormentone ufficiale di questa primavera 2021.  Scelta peculiare da parte della rete. Una canzone che, al netto di un ritornello accattivante e di una melodia piacevole, parla di depressione, alienazione, di vuoto esistenziale. Una canzone... Continue Reading →

Chiusi online

English version here Fino a più o meno marzo scorso, una buona parte della popolazione adulta amava imputare ad internet e social network qualunque disagio dei giovani e ripetere spesso, come un proverbio, che “si devono staccare dal telefono”. Un anno e una pandemia dopo, il mondo intero è stato risucchiato da internet e piegato sui... Continue Reading →

Perfezioni fragili

English version here C’è qualcosa di paradossale nello stilare una lista di cose da fare ogni mattina, e subito dopo controllare le statistiche di covid a Milano e a Londra.C’è qualcosa di paradossale nel procedere a completare quella lista combattendo con sensazioni di ansia per la propria salute, peso dell’isolamento sociale, effetti della cosiddetta cabin... Continue Reading →

Intersecare

English version here Intersezionalità. Femminismo intersezionale. Forse l’avete sentito nominare ma vi state chiedendo a cosa serva un termine così complicato. Di più: così accademico. Vi chiedo uno sforzo: ricordare che la lingua non è mai solo materia d’accademia, dietro le parole ci sono vite nella solo interezza. Aggiungere una definizione al proprio vocabolario significa... Continue Reading →

2020

English version here* Mi giro e rigiro tra le mani le copie di 1984 e Il mondo nuovo, di tanto in tanto ne apro uno dei due, cerco una citazione, inseguo un’idea. Tra me e me, mi preparo a spiegare come questi due capolavori della letteratura distopica hanno descritto il declino presente, inquietante specchio dell’instabilità... Continue Reading →

Ancelle elettriche

English version Di recente, quando apro un giornale e leggo le notizie più recenti, sento la mia posa di analisi razionale e distacco emotivo frammentarsi, cadere e trasformarsi in qualcos’altro. Di recente mi sento crepitare. Vorrei poter fare qualcosa, qualcosa di più forte di una protesta, di più energico di una nuova legge, qualcosa che interrompa il corso degli... Continue Reading →

Viaggio nelle terre desolate

English version here “What shall we do tomorrow? | What shall we ever do?” — The Waste Land, Eliot L’aridità costituisce un peculiare esemplare di inferno. Vicino alla crudeltà, alla violenza, al degrado, forse al di sopra di tutto questo, o forse alle fondamenta. Più sotterranea, e, proprio per questo, più mortale. Si fa carne in... Continue Reading →

Tutto comincia dai corpi

English version here Tutto comincia dai corpi.Tutto comincia dal controllo dei corpi.Mi sveglio immersa in una realtà fisica inevitabile, ineludibile, già di per sé abbastanza difficile da decifrare e da comprendere. Crescendo mi rendo conto che questa realtà fisica ha anche una valenza storica e una valenza politica. Crescendo mi rendo conto che sono, o... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑