Di cosa parliamo quando parliamo di matematica – parte III

Pensate, lettori, al bruciare di un interrogativo. Pensate se vi mettessero in mano tre nodi irrisolvibili, tre nodi che sono stati discussi per secoli dai più illustri studiosi e tuttavia continuano ad avere i loro segreti. Pensate se combinati in un certo modo, i tre nodi s’addolcissero fino a formare una unica corda. Non parrebbe... Continue Reading →

Di cosa parliamo quando parliamo di matematica – parte II

English version here Ho una domanda per te che mi leggi: qual è la prima studiosa di matematica di cui hai sentito parlare?Per quanto mi riguarda, la prima matematica di cui ho sentito parlare è Ipazia di Alessandria. Sentii il suo nome di sfuggita ad una trasmissione radio e subito rimasi ad ascoltare, quasi in... Continue Reading →

Di cosa parliamo quando parliamo di matematica

English version here Per anni sono ritornata col pensiero a quel verso di Emily Dickinson. Dì la verità ma dilla sghemba. Il successo sta nel cerchio. Cosa significa dire la verità sghemba? Nella poesia, sembra significare che la verità è troppo vasta e dunque gli esseri umani la possono digerire solo sbilenca. Ma col tempo... Continue Reading →

Libertà, non licenza

English version here Trigger warning: stupro, molestie sessuali, omofobia “Tutto al mondo è una questione di sesso. Tranne il sesso. Il sesso è una questione di potere.” — Di solito attribuita a Oscar Wilde Parlando di tabù della società odierna con alcune amiche, ovviamente sesso e sessualità sono stati immediatamente menzionati. Eppure, ad una seconda... Continue Reading →

Rimanere fuori

English version here Spesso ritorno alle porte di quello che un tempo chiamavo quartiere, per vedere la mia prigione di un tempo e ricordarmi di ciò che ho evitato. C’è sempre qualcuno con me. Parliamo delle nostre vite al di fuori, ma parliamo anche di ciò che ci siamo lasciati indietro. — Vi chiedete mai... Continue Reading →

Note su una social catena

English version Di recente penso spesso a Musica Leggerissima. Certo, non sono la sola, visto che ormai è diventata un tormentone ufficiale di questa primavera 2021.  Scelta peculiare da parte della rete. Una canzone che, al netto di un ritornello accattivante e di una melodia piacevole, parla di depressione, alienazione, di vuoto esistenziale. Una canzone... Continue Reading →

Chiusi online

English version here Fino a più o meno marzo scorso, una buona parte della popolazione adulta amava imputare ad internet e social network qualunque disagio dei giovani e ripetere spesso, come un proverbio, che “si devono staccare dal telefono”. Un anno e una pandemia dopo, il mondo intero è stato risucchiato da internet e piegato sui... Continue Reading →

Perfezioni fragili

English version here C’è qualcosa di paradossale nello stilare una lista di cose da fare ogni mattina, e subito dopo controllare le statistiche di covid a Milano e a Londra.C’è qualcosa di paradossale nel procedere a completare quella lista combattendo con sensazioni di ansia per la propria salute, peso dell’isolamento sociale, effetti della cosiddetta cabin... Continue Reading →

Intersecare

English version here Intersezionalità. Femminismo intersezionale. Forse l’avete sentito nominare ma vi state chiedendo a cosa serva un termine così complicato. Di più: così accademico. Vi chiedo uno sforzo: ricordare che la lingua non è mai solo materia d’accademia, dietro le parole ci sono vite nella solo interezza. Aggiungere una definizione al proprio vocabolario significa... Continue Reading →

2020

English version here* Mi giro e rigiro tra le mani le copie di 1984 e Il mondo nuovo, di tanto in tanto ne apro uno dei due, cerco una citazione, inseguo un’idea. Tra me e me, mi preparo a spiegare come questi due capolavori della letteratura distopica hanno descritto il declino presente, inquietante specchio dell’instabilità... Continue Reading →

Un sito WordPress.com.

Su ↑